VISITA DENTISTICA

Dr.
Daniele Scaminaci Russo

Sabato: 15.00 – 18.00

Dott.
Arconti Elisa*

Sabato: 15.00 – 18.00

*Per bambini
La prima visita dal dentista è fondamentale, così come lo è calendarizzare delle visite periodiche dal proprio odontoiatra per controllare lo stato di salute generale della bocca e intervenire immediatamente in caso di problemi dentali o gengivali. Ma quando si deve andare dal dentista?

Il primo controllo andrebbe fatto già a 5 anni, in modo tale da tenere sotto controllo la dentatura fin dall’inizio, correggendo eventuali problematiche sul nascere. Se da bambini non si è frequentata la poltrona dell’odontoiatra, allora il consiglio migliore è quello di iniziare quanto prima.

L’obiettivo, infatti, è quello di controllare che la bocca sia in salute, le gengive sane e prive di segni di infiammazione e che i denti siano posizionati nel modo corretto, senza sovraffollamento o segni di bruxismo. Grazie alla visita dal dentista, manifestazioni dolorose, come mal di schiena o mal di testa, in alcuni casi possono essere correlate a problemi dentali o di non allineamento delle arcate.
PRESTAZIONI
RICHIESTA DI INFORMAZIONI
Anamnesi del paziente
Durante la prima visita dal dentista vengono raccolte in primis tutte le informazioni utili riguardanti lo stato di salute del paziente, le sue problematiche o le eventuali patologie presenti in famiglia per le quali potrebbe esserci una certa predisposizione. Dunque, nella prima parte della visita, il dentista si occuperà di fare un’attenta anamnesi del paziente, facendogli una serie di domande al fine di raccogliere tutte le informazioni rilevanti.

Visita del cavo orale
Terminata questa fase iniziale, inizierà la visita vera e propria. Durante la prima visita del dentista verrà visitato il cavo orale e osservati accuratamente denti, gengive e conformazione delle arcate.

panoramica dentale se necessario
Se necessario, si potrà anche decidere di effettuare una panoramica dentale (ortopantomografia), a volte abbinata a una TAC 3D (in caso di dubbi diagnostici e riabilitativi per cui questo esame risulta fondamentale) o a una specifica radiografia latero/laterale del cranio (in caso di terapie ortodontiche).

Valutazione stato gengivale
Occorre ricordare che, durante la prima visita, il dentista valuterà anche l’elemento estetico, ovvero l’armonia del sorriso e l’eventuale presenza di denti che sporgono dalle labbra o creano malocclusioni. Inoltre, sarà possibile fare una valutazione dello stato gengivale del paziente per capire se è predisposto a problemi quali la parodontite.